Costruire la famiglia umana (PtOF)

Scritto da Stefano Degl'Innocenti. Inserito in Costruire la famiglia umana

TITOLO PROGETTO
0700 POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE DI CITTADINANZA 0714 - Costruire la famiglia umana
Priorità
Priorit 1
Responsabile
NOCENTINI Luisa
Descrizione
Questo progetto nasce da un desiderio: crescere nella responsabilit di ogni fratello e sorella del mondo, poter rispondere ad ogni essere umano che si mostra a me come un appello, costruire l'unico destino dell'umanit, sentirmi parte di esso. Guardandoci attorno abbiamo pensato di poter avvalerci della collaborazione della Associazione Papa Giovanni XXIII, fondata da d. Oreste Benzi nel 1968 e impegnata da allora, concretamente e con continuit, per contrastare l'emarginazione e la povert. La Comunit lega la propria vita a quella dei poveri e degli oppressi e vive con loro, 24 ore su 24. Don Benzi affermava che "... il principio che d forma alla societ del gratuito l'alterocentrismo, contrapposto all'egocentrismo della societ del profitto. La dinamica generata da questo principio la gratuit. La molla che spinge ad agire tutti i suoi membri il bene degli altri, nella consapevolezza che ognuno detiene il bene dell'altro e che nel bene comune sta anche il bene del singolo". Per questa ragione l'Associazione si impegna nella "realizzazione concreta di una "Societ del Gratuito", che imposta tutta la vita partendo dalle membra pi deboli". Il progetto che proponiamo ha il suo cuore proprio nella visita di alcune realt nelle quali interviene la Associazione, e in particolare: Disabilit, Emarginazione e tratta, Dipendenze, Giustizia e pace. Grazie alla forza dei suoi membri, dei volontari e di chi la sostiene la Comunit Papa Giovanni XXIII porta avanti il grande progetto di solidariet di don Oreste: essere famiglia con chi non ce l'ha.
Analisi dei Bisogni
Partiamo dal bisogno di ognuno di noi di entrare in relazione, di essere responsabili di qualcuno e di lasciare che altri siano responsabili di noi. Desideriamo fare esperienze dove al centro esiste la logica del dono e non la logica del profitto. Toccando con mano le diverse realt in cui la Papa Giovanni impegnata gli studenti sono messi in grado di comprendere che la costruzione della societ, l'organizzazione del lavoro, lo scambio dei beni, la scuola vengono "formati" (cio ricevono forma) insieme alle membra pi deboli. I disabili, gli anziani, i poveri, i bambini, vengono ad avere un ruolo determinante su tutta la compagine sociale e ognuno sperimenta che occorre entrare nel cuore di tutte le vicende storiche e impegnarci seriamente nel sociale, per dare voce a chi non ha voce e lottare in modo nonviolento.
Destinatari
Studenti di alcune specifiche classi o sezioni (specificare nella Sezione Altro quali sono le classi coinvolte), Studenti delle classi terze che si avvalgono dell'IRC
Periodo attività
Febbraio- Aprile 2019 dal al
Struttura del progetto
1 fase, In classe: presentazione dei contenuti fondamentali del progetto. Introduzione ai temi della pace, della famiglia umana, della giustizia. 2 fase Incontro pomeridiano a scuola con Luca Socci, testimone della realt delle APAC, comunit di recupero per carcerati. 3 fase Visita di due giorni alla Comunit Papa Giovanni XXIII di Rimini, con conoscenza delle varie comunit da loro gestite.
Finalità
Costruire il bene comune come compito e responsabilit per ognuno
UA-129005089-1