LICEO SCIENTIFICO STATALE “LEONARDO DA VINCI”- FIRENZE
Via G. dei Marignolli,1 - 50127 Firenze - Tel. 055 366951/2 - Fax 055 351089 - E-mail fips030006@istruzione.it
TITOLO PROGETTO 0400 LEONLAB

401 LEONLAB - LA FUCINA DEL TEATRO

Attuazione PtOF 2020 2021 Priorita 1
Rif. PA
Descrizione per il WEB Il laboratorio teatrale LeonLab del Liceo scientifico "Leonardo da Vinci" esiste ormai da venti anni e rappresenta un’attività amata e partecipata da tutta la comunità scolastica. In questi anni ha mostrato la sua versatilità mettendo in scena le opere più svariate, tratte dalle letterature di tutte le epoche e di tutto il mondo. Anche questo progetto ha risentito dello stato di emergenza imposto dal COVID 19 e pertanto ha dovuto essere ripensato e rimodulato alla luce del necessario distanziamento sociale. Solo per questo motivo, infatti, quest’anno il progetto vedrà una prima fase di incontri a distanza, sulla piattaforma Microsoft Teams, e in seguito resta accesa la speranza di poter terminare in presenza con uno spettacolo da tenersi in primavera, nel mese di maggio, all’aperto, negli ampi spazi esterni dell’Istituto. Se sarà possibile, come negli anni precedenti, ci varremo del contributo del Liceo Artistico “L.B.Alberti” per la realizzazione delle scenografie. Anche quest’anno abbineremo all’allestimento dello spettacolo la gara: "GIORNALISTA PER UN GIORNO”, un percorso che intende offrire un'occasione di riflessione critica attraverso la stesura di una recensione. Ai vincitori il Liceo riserva un piccolo premio. Il tentativo di allestire uno spettacolo teatrale anche rispettando le norme di sicurezza e di distanziamento ha lo scopo di non privare l'intera comunità scolastica di un evento atteso e vissuto in modo coinvolgente da tutti, attori e spettatori.
Responsabile Chiara MASINI
Livia MORESCALCHI
Email del progetto chiaramasini27@gmail.com
ANALISI DEI BISOGNI Il laboratorio teatrale LeonLab del Liceo scientifico "Leonardo da Vinci" di Firenze esiste ormai da venti anni e ha dato ottima prova di sé raggiungendo spesso un livello degno del teatro di professione. In questi anni di attività ha mostrato la sua versatilità mettendo in scena opere molto diverse: da Shakespeare, con "Molto rumore per nulla" , "Sogno di una notte di mezza estate", "Amleto", alle novelle del "Decameron"; dall'adattamento del "Cyrano" di Rostand, al "Candide" di Voltaire, a "L'uomo di Pietroburgo" di Gogol, fino a "L'asino d'oro" di Apuleio. Nel 2009 è stata la volta della commedia antica, con gli "Uccelli" di Aristofane, mentre nel 2010 abbiamo proposto "Il ritratto di Dorian Gray "di Oscar Wilde. Il Liceo “Leonardo Da Vinci” di Firenze è stato inserito nel percorso sulla legalità della Regione Toscana, poiché ha inteso approfondire i temi costituzionali sulla qualità sociale e ambientale del lavoro osservandoli "dall'interno", nelle dinamiche che percorrono l'attività del laboratorio. Nell’ anno scolastico 2015-16 un ritorno agli “ antichi amori”, con "L’isola", adattamento di Stefano Massini da "La Tempesta" di Shakespeare, che ha potuto fruire del finanziamento della Fondazione Marchi, vincendo la gara per i progetti scolastici. Successivamente, gli studenti si sono immersi nelle insondabili profondità del cuore umano con "Adele H.," di Stefano Massini, mentre nel 2018 è stata la volta di Molière, che ha invitato gli studenti (attori e spettatori) a riflettere sulla propria coscienza civica, sul rapporto con le istituzioni, sul ruolo di vigilanza di ciascun cittadino nei confronti di ogni forma di prevaricazione. Nello stesso anno il Leonlab ha vinto il bando per la celebrazionedell'anniversario della strage dei Georgofili ed ha presenato, nel Palazzo della Regione, la lettura espressiva "Sguardi di guerra in tempo di pace". L'esperienza è stata ripetuta anche quest'anno, subito dopo la rappresentazione di Macbeth. Il 3 maggio 2019, in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, è stata presentata, nei locali del Liceo, la pièce teatrale "Nei misteri di Leonardo", per la quale è stato utilizzato anche un finanziamento vinto dalla Regione Toscana. Il LeonLab è ora inserito nel Progetto di PCTO (ex Alternanza Scuola-Lavoro) come “Impresa simulata” ed è articolato in: Laboratorio teatrale LeonLab (attori/attrici), Amministrazione e Pubblicità, Costumi, Scenografie, "Giornalista per un giorno". Questo grazie a un solido team che collabora con entusiasmo e dedizione. Livia Morescalchi e Chiara Masini (col sostegno esterno della collega Lucia Manfredi) si occupano del laboratorio, collaborando per l'organizzazione, i rapporti con gli Enti esterni, l'assistenza alla regia, i costumi e l'allestimento scenografico. Il regista e drammaturgo Stefano Massini ha guidato fino al 2014 l'adattamento drammaturgico e la regia dei vari spettacoli; il suo lavoro è stato ereditato dai suoi discepoli, Duccio Baroni e Gabriele Giaffreda, con risultati eccellenti. Il lavoro laboratoriale segue tappe di apprendimento calate sulle necessità degli allievi con esperienze di improvvisazione e di studio del personaggio. La sceneggiatura viene pensata per garantire a ciascun partecipante il suo ruolo e la sua parte di battute e presenza scenica. In occasione dell'allestimento si costituiscono anche gruppi di ricerca – azione e la divisione dei compiti viene effettuata secondo le attitudini, dal lavoro sui costumi al montaggio scenografico. Anche quest'anno per le scenografie speriamo di poter contare sulla collaborazione del Liceo artistico "Leon Battista Alberti-Dante"
DESTINATARI Studenti di tutte le classi.
DURATA Il progetto si svolgerà tra i mesi di novembre e giugno
dal: 2020-11-20 al: 2021-06-10
STRUTTURA DEL PROGETTO FASE I. Inizio degli incontri su MT: venerdì 20 Novembre prima lezione online con tutti, esplicativa di come si svolgerà l'anno.Presentazione del nuovo testo.

FASE II. Lezioni online con convocazioni scaglionate in gruppi (10 ragazzi circa) il 27 Novembre, il 4 Dicembre, 11 Dicembre e 18 Dicembre 2020. Lezioni finalizzate alla prima lettura del testo e ad alcuni esercizi di dizione.

FASE III.Da Gennaio si auspica l’inizio delle lezioni in presenza, con convocazioni singole a orari prestabiliti. Nei giorni di Venerdi più un altro giorno da definire.

FASE IV. – LEZIONI/CONFERENZE tenute con cadenza mensile sulla piattaforma Microsoft Teams da un redattore della “Nazione”, da un docente. Aprile-Maggio

FASE V. Allestimento dello spettacolo. Prove di lettura sull'adattamento teatrale del testo originale; distribuzione dei ruoli, montaggio; Staff Costumi e Staff Scenografie: realizzazione dei costumi e delle scenografie con inserimento di elementi multimediali, effetti luce e colonna sonora.

FASE VI. Debutto e repliche negli ampi spazi esterni dell’Istituto, nelle serate del 24-25-26-27 Maggio (con opzione in caso di necessità di recupero o aggiunta di una data il venerdì 28 maggio

FASE VII. Fine maggio, giugno – Laboratorio giornalistico: PRODUZIONE DEI TESTI, VALUTAZIONE E PREMIAZIONEI Gli elaborati verranno indirizzati alla Giuria di “Giornalista per un giorno” che li valuterà secondo i seguenti criteri: 1) correttezza linguistica – 2) conformità stilistica al genere prescelto – 3) competenza di pensiero critico nell’ utilizzo delle conoscenze; 4) originalità e personalità del contributo. I premi (1°, 2° e 3° classificato) verranno consegnati durante la Cerimonia di fine anno (10/06/2021). Risultati attesi: 1. Realizzazione di un gruppo di lavoro in cui ogni soggetto venga valorizzato per le proprie attitudini e capacità. 2. Potenziamento delle capacità di autovalutazione grazie a un percorso di conoscenza di se stessi e quindi di orientamento. 3,. Potenziamento delle capacità relazionali, in particolare di ascolto, apertura, accoglienza. I risultati saranno documentati con video delle prove e dello spettacolo e con gli elaborati prodotti per il concorso
FINALITÀ DEL PROGETTO Il linguaggio teatrale costituisce sia un eccellente strumento per l’inclusione e la prevenzione del disagio scolastico, sia un veicolo per la trasmissione di idee e valori. Il progetto del Laboratorio teatrale acquista piena autorità formativa per i valori di orientamento e crescita della persona, recupero del disagio, inclusione, apprendimento di conoscenze e competenze specifiche della cultura letteraria e linguistica.

OBIETTIVI

Descrizione Indicatore Descrittore Valutazione
Valorizzare le risorse emotive e sviluppare creatività interpretativa, autostima e autodisciplina monitoraggio frequenza competenza: imparare a imparare
Potenziare la socializzazione attraverso la didattica della ricerca-azione e del costruttivismo per progetti; del sentimento di solidarietà attraverso il lavoro cooperativo Funzionamento del lavoro di gruppo competenza: collaborazione
Incrementare l'educazione linguistico-letteraria, finalizzata alla recezione-comprensione del testo, alla abilità di confrontarsi con codici linguistici diversi, alla transcodificazione drammaturgica dell'originale, alla distinzione di ruoli individuali e corali. comprensione e memorizzazione del testo competenza: acquisire e interpretare