HOCKEY SU PRATO 2014-2015

Scritto da Ballerini Giovanni. Inserito in hockey su prato indoor

L'anno passato i Giochi Sportivi Studenteschi organizzati dal Ministero in collaborazione con il Coni e le Federazioni Sportive Nazionali hanno cambiato nome in Campionati Studenteschi. Questa variazione è stata accompagnata da tanti bei discorsi sull'utilità e la finalità dell'attività sportiva scolastica. Purtroppo resta invariata la posizione della nostra classe dirigente nei confronti della politica scolastica: tutti gli anni tanti discorsi e nuovi tagli. Nell'anno scolastico 2012-2013 sono stati accreditati alle Scuole per portare avanti le attività sportive in orario pomeridiano €  211 a classe, nell'anno 2013-2014  € 103 a classe, quest'anno € 75 (si precisa che non sono lordo dipendente ma lordo Stato, cioè all'origine decurtate di un ulteriore 32,70%.

Ovviamente in quanta situazione è impossibile affrontare qualsiasi attività che preveda un percorso didattico (che è proprio ciò che il Ministero auspicherebbe). Così se si dovranno svolgere dei Campionati, tanto per salvare la faccia, questi si limiteranno alla Pallavolo femminile ed al Calcio a 5 maschile, discipline dove gli studenti si sono già formati in modo autonomo .

HOCKEY SU PRATO INDOOR 2013-2014

Scritto da Ballerini Giovanni. Inserito in hockey su prato indoor

L’attività di Hockey su prato indoor è stata trascurata negli ultimi anni perché i Giochi Sportivi Studenteschi sono stati organizzati soltanto per gli alunni della Scuola Media di I grado. Però, nell’eventualità che un gruppi di alunni si sia avvicinato all’Hockey alla Scuola media e fosse interessato a continuarlo, potremmo organizzare un modulo di alcuni incontri con alcune partite finali amichevoli con altre Scuole di Firenze.

Riguardo all'Hockey non vedo prospettive. L'avviamento dei ragazzi ad uno sport meno conosciuto comporterebbe un impegno orario considerevole. Nella situazione attuale, dove incontriamo difficoltà a portare avanti quanto già intrapreso, tale possibilità non può essere nemmeno considerata. Ci spiace perché l'attività sportiva scolastica dovrebbe proprio servire a presentare ai ragazzi queste realtà diverse dal calcio che è presente dovunque.

Informiamo i nostri alunni e le loro famiglie che in molte altre Scuole le attività sportive pomeridiano non sono ancora iniziate, in attesa della conferma dei finanziamenti ministeriali. Quanto fatto presso il nostro Istituto è dovuto alle convinzioni del Dirigente Scolastico circa l'utilità per gli alunni del percorso intrapreso

 

UA-129005089-1