LEOMAGAZINE (2022 2023)

Anno scolastico 2022/2023

*** importato ***

Progetto Realizzato

Presentazione

Data

1 Settembre 2022

Descrizione del progetto


05 LEOMAGAZINE

LEOMAGAZINE

Attuazione PtOF 2022 2023 Rif. PA P02/5 ID Pof 20220551

Fase attuale del progetto Fase 1 – Progetto da presentare

Descrizione

LeoMagazine.it NON un giornalino scolastico, ma un giornale online regolarmente registrato nel catalogo periodici del tribunale di Firenze (Reg. n.6067 del 31/10/2017). Ci siamo dunque anche noi nella galassia dell’informazione, ma ci stiamo perfettamente in regola, come i nostri "fratelli maggiori": la redazione costituita interamente da ragazzi, a parte il direttore responsabile che deve essere per legge un giornalista iscritto all’ordine nonchè curatore del progetto prof. Domenico del Nero; il redattore capo (quest’anno Elena Faggioli, 4 E) e gli altri ragazzi dello staff (al momento: Matteo Esposito, Mattia Fontolan, Michele Milazzo, Francesco Marino, 5 FSA; Leonardo Beconi, Sara Fabbri, Margherita Congiu, 4 E). Un ex alunno e ex caporedattore, Edoardo Benelli, ricopre la funzione di vicedirettore. Ciascuno di essi ha le mansioni direttive proprie di una redazione: sono ragazzi che hanno dimostrato di meritarselo grazie all’entusiasmo e al senso di responsabilità. Perchè LM insegna fondamentalmente due cose: muoversi con sicurezza e consapevolezza nel grande e insidioso mare del web, e agire nell’altrettanto complesso mondo della comunicazione: scrivere articoli, intervistare, avvicinare personalità dello spettacolo, delle istituzioni, della cultura, realizzare video, organizzare eventi, scrivere libri pubblicati da un entusiasta editore emergente che vengono regolarmente venduti sia in libreria che online. E tanto altro ancora.

Responsabile

Domenico DEL NERO

Email del progetto: domenicodelnero@gmail.com

ANALISI DEI BISOGNI

1) l’idea di Leomagazine è nata circa sei anni fa, in seguito a un corso di scrittura giornalistica. L’idea era quella di passare dalla simulazione alla realtà, inserendosi nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro. La classe che prese l’iniziativa fu l’allora 3ASA (oggi ormai uscita) a cui poi si aggiunsero elementi di altre classi. Il primo anno stato fondamentalmente di formazione, ma già dal primo di attività (a.s. 2016 -17) ci sono stati momenti significativi come servizi in Rai, sul Corriere di Firenze etc. Inoltre ad oggi sono stati pubblicati dalla casa editrice la Vela tre volumi che hanno raccolto il meglio della produzione LM, il primo con la prefazione di Franco Cardini, il secondo di Giulio Leoni, il terzo del capo ufficio stampa del Maggio Paolo Antonio Klun; più un quarto monografico, scritto dal direttore responsabile e dall’allora capo redattore Edoardo Benelli, sulla strage dei Georgofili. 2) I ragazzi hanno manifestato l’esigenza di misurarsi con il mondo dell’informazione e con la sua complessità. Oltre all’attività pubblicistica, LM ha organizzato eventi culturali significativi e molto apprezzati come il convegno sul centenario rossiniano e di Cosimo I, video e incontri culturali di vario genere. Leomagazine è oggi un periodico conosciuto e apprezzato, in contatto costante con importanti Uffici stampa come quelli del Maggio Musicale Fiorentino e della Pergola. Le classi oggi coinvolte sono la 4 E(quasi al completo), parte della 5FSA e in formazione la 3csa e elementi di altre classi: il progetto è infatti aperto a TUTTE LE CLASSI DEL TRIENNIO, anche per poter adempiere al PCTO. Un altro segno del successo del giornale è la sempre più frequente richiesta di organizzazione di eventi culturali, in particolare la presentazione di libri, che si spera di poter riprendere dopo la forzata interruzione.
Nel corso degli anni, il progetto ha sempre riscontrato la piena soddisfazione dei partecipanti e lo testimoniano meglio di qualsiasi "scheda di rilevazione" l’alto numero e la qualità degli articoli e il coinvolgimento dei ragazzi tanto che alcuni di loro desiderano continuare a partecipare in qualche modo anche dopo la conclusione del ciclo di studi liceale.

DESTINATARI

Studenti del triennio. Elenco classi o sezioni coinvolte: classi coinvolte ad oggi: 5fsa; 4E; 3csa (in formazione); circa 6-7 elementi di altre classi del triennio.

DURATA

Intero anno scolastico fino al 31 agosto dal: 2022-09-01 al: 2023-08-31

STRUTTURA DEL PROGETTO

– Attività di redazione: l’attività giornalistica non si è mai fermata neppure durante il lockdown e prosegue ininterrotta anche nel periodo estivo, che quest’anno è stato particolarmente fecondo e brillante. Come testimonia il sito del giornale dal 2016 la continuità prosegue senza soluzioni. Per il corrente anno scolastico, è già stato nominato il nuovo staff (in carica dal primo settembre 2022) così articolato:
1) Direttore responsabile: Prof. Domenico del Nero
2) Vice direttore: Edoardo Benelli (ex alunno)
3) Elena Faggioli (4 E); caporedattore

– Staff
Leonardo Beconi (4 E): interviste
Matteo Esposito (5 FSA : cultura, critica musicale e teatrale)
Francesco Marino (5 FSA): cronaca.
Michele Milazzo (5FSA): sport
Mattia A. Fontolan: esteri (5FSA)
Sara Fabbri: musica cinema e varie (4 E)
Margherita Congiu: settore scientifico (4E)

Nuove nomine saranno possibili nel corso dell’anno, a seconda della necessità e qualora vi siano redattori particolarmente motivati e meritevoli.
2) Formazione nuovi aderenti
L’adesione al progetto prevede un corso di formazione, sia sulle tecniche di stesure degli articoli e le altre varie attività, sia sulle "precauzioni" da osservare quando ci si muove nel web, sia sulla normativa vigente in materia di giornalismo e informazione, fatta su materiali provenienti dall’Ordine dei Giornalisti. Il corso – che si terrà quest’anno molto probabilmente online – è di 10 – 12 ore e si terrà entro la fine dal trimestre, in modo da consentire ai nuovi redattori di inserirsi dal gennaio 2023.
3) Progettazione di video, attività culturali – progetti speciali.
Si vorrebbe realizzare alcuni eventi culturali come negli scorsi anni, oltre alla presentazione di varie novità librarie, che verranno programmati in itinere secondo opportunità e possibilità. Proprio in questi giorni, il regista Pupi Avati, già da noi intervistato, ha accettato di venire a Firenze a parlare del suo ultimo film su Dante e staimo progettando un evento che coinvolga anche il celebre medievista Franco Cardini. Le tempistica e le altre proposte verranno successivamente comunicati. La testata poi intende ancora aderire, sempre che ve ne sia la possibilità, alla convenzione con l’associazione dei familiari delle vittime dei Georgofili per un progetto sulla memoria della strage, come è stato fatto negli ultimi anni. C’è poi già in corso una proposta di partenariato con il Maggio Musicale Fiorentino per un progetto che porti alla formazione di giovani ascoltatori consapevoli per quanto concerne la musica lirica e sinfonica, e una pattuglia di “critici musicali” tra gli studenti più interessati.

Obiettivi

Formare gli studenti alle attività del giornalismo e della comunicazione

Responsabile

Risultati

Punti salienti:
Monitoraggio e Valutazione:
Punti di Forza:
Criticità:

Schede progetto correlate